In pensione il generale Ferragosto.Un pari grado all’Agenzia delle Entrate

            In agosto una volta andava di moda l’omonimo generale d’esercito che garantiva la tregua politica anche nelle circostanze più difficili. Forse per raggiunti limiti di età è stato mandato in pensione dal governo di Giuseppe Conte, che pure avrebbe avuto e avrebbe bisogno dei suoi servizi, con tutti i problemi che ha da risolvere, e li liti che scoppiano anche in pubblico fra i ministri. L’ultima è quella tra i ministri degli Esteri e dell’Interno sulla “lettura”, a tanti anni di distanza, dei 136 emigrati italiani morti 62 anni fa nella miniera belga  di Marcinelle.

            In compenso è arrivato un altro generale, questa volta in carne e ossa, non metaforico. E non per spegnere incendi ma per accenderne sul fronte fiscale.

           Il generale della Guardia di Finanza Antonino Maggiore è stato destinato alla direzione dell’Agenzia delle Entrate, per la prima volta nella storia di questa branca della pubblica amministrazione. Adesso saranno cavoli amari, speriamo solo per gli evasori, come ha promesso l’esponente del governo che più di tutti ha tenuto ad assumersene il merito. E’ il vice presidente grillino del Consiglio, nonché superministro dell’Economia e del Lavoro Luigi Di Maio, non il ministro competente. Che sarebbe quello dell’Economia Giovanni Tria.

            Di Maio si è dichiarato, in particolare, “orgoglioso” di questa decisione, assunta coerentemente col nome  e pure col colore che si è dato il governo in carica. Il nome naturalmente è il “cambiamento”. Il colore è gialloverde, comune alla Guardia di Finanza e alla compagine ministeriale composta dal movimento giallo delle 5 Stelle e dal partito verde della Lega. Anche se Matteo Salvini, a dire il vero, ha cercato di sostituirlo col blu un po’ per chiudere con maggiore nettezza il passato di Umberto Bossi, e relative pendenze giudiziarie,  e un po’ per colorare di più la concorrenza elettorale e d’altro tipo agli azzurri di Forza Italia.

            Il generale Maggiore -generale a dispetto del suo cognome, verrebbe da scherzare se non ne fossi trattenuto dal timore che incutono insieme i suoi gradi e la sua nuova funzione- è stato presentato da Di Maio come “nemico dei grandi evasori, che fino ad oggi l’hanno fatta franca a spese dello Stato e degli imprenditori e cittadini onesti”.

            Giustissimo, per carità. Resta tuttavia un dubbio. Che cosa intende il vice presidente del Consiglio per “grandi evasori”? Qual è il  suo confine fra grande e piccolo. Me lo chiedo perché Di Maio ha un rapporto, diciamo così, difficile con le unità di misure.

            Sulle cosiddette pensioni d’oro, per esempio, che non vede l’ora di tagliare, e su cui sembra riuscito negli ultimi giorni a vincere anche le resistenze o i dubbi dei leghisti, firmatari con i grillini di una proposta di legge appena presentata al Senato, il vice presidente del Consiglio delle 5 stelle ha spostato l’asticella mensile a 4000 euro, dai 5000 indicati dal presidente del Consiglio in persona nel discorso pronunciato in Parlamento per chiedere, e ottenere, la fiducia attenendosi al “contratto” firmato dai due partiti della maggioranza.

            Cambiare una unità di misura “aurea” di mille euro su cinquemila non è una bazzecola. E’ un imbroglio, se non una truffa se si volesse seguire Di Maio nell’abitudine di vedere delinquenti dappertutto, definendo per esempio “furto” un diritto acquisito o “parassiti” quei giornalisti della Rai che avrebbero il torto, secondo lui, di essere stati a loro tempo assunti per raccomandazione. O che nella pratica delle lottizzazioni, cui i grillini, ora al governo, si sono approntati nelle nomine prossime venture in viale Mazzini, si trovano collocati, per scelta o d’ufficio, in aree ostili ai nuovi vincitori.   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: