Clamoroso scontro fra Mario Monti e il “suo” Corriere della Sera

Il senatore a vita Mario Monti da vecchio, autorevole e riveratissimo collaboratore del Corriere della Sera non ha creduto ai suoi occhi leggendo Aldo Cazzullo, firma di punta del più diffuso giornale italiano, forse destinato a diventarne prima o poi direttore. Che ha raccolto “il fallimento” del governo tecnico montiano formato nell’autunno del 2011 sotto l’incalzare della speculazione finanziaria sui titoli del debito pubblico italiano come “il sentimento prevalente dell’opinione pubblica”.

L’ex presidente del Consiglio ha preso perciò carta e penna, o impugnato il suo computer portatile, per scrivere una lettera risentita di protesta le cui reazioni in via Solferino temo che non gli siano piaciute per niente.

Innanzitutto la missiva non ha avuto sconti nella collocazione, confinata nella pur seguitissima   ma ventisettesima pagina delle lettere.  E soprattutto ha ricevuto da Cazzullo una risposta ancor meno priva di sconti perché l’editorialista e altro ancora del Corriere della Sera ha ribadito la sua convinzione, conforme alla percezione prevalente dell’opinione pubblica sul bilancio del primo e sinora fortunatamente unico governo dell’ex commissario europeo.

In particolare, essendosi Monti vantato di avere affrontato l’emergenza finanziaria del 2011 rifiutando orgogliosamente l’aiuto internazionale, che avrebbe limitato l’autonomia nazionale, chiamata enfaticamente “sovranità”   dal senatore a vita, Cazzullo gli ha fatto notare che forse fu proprio questo il suo errore. E ha ricordato all’ex presidente del Consiglio l’esperienza della Spagna. Che quell’aiuto invece lo cercò e l’ottenne con risultati  di risanamento dei conti decisamente migliori di quelli ottenuti dal governo tecnico in Italia, ma soprattutto meno dolorosi di quelli percepiti a casa nostra.

Bravo, Cazzullo, anche se il suo coraggio dovesse costargli qualche grana. Bravo soprattutto a non farsi mettere sull’attenti dal professore bocconiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: