Un pò troppe le scommesse sul governatore di Bankitalia

Onore al merito, per quanto involontario. Il migliore titolo, in assoluto, sul raddoppio del mandato del governatore uscente dell’ex istituto di emissione è quello sfuggito -credo- al Fatto Quotidiano di Marco Travaglio. Che, forse distratto da una furiosa polemica con l’ex sindaco di Torino Piero Fassino sui propri presunti trascorsi fascisti di gioventù, non si è accorto del regalo all’odiato Matteo Renzi compiuto sfottendolo, al solito, per “il capolavoro” realizzato con la conferma del governatore uscente della Banca d’Italia. Di cui invece il segretario del Pd aveva fatto chiedere dal gruppo dei suoi deputati  la sostituzione con una mozione approvata nell’aula di Montecitorio martedì 17 ottobre, e fornita del parere favorevole del governo regolarmente in carica: incredibile ma vero, viste le decisioni che il presidente del Consiglio avrebbe poi assunto.

Il titolo del giornale di Travaglio dice testualmente: “Vincono Gentiloni e Colle- Bankitalia, il capolavoro di Renzi: Visco dimezzato ma confermato”.

Non ho parlato con Renzi, né lo frequento. Ve lo giuro. Ma scommetto un mese della mia pensione, mi spiace se alleggerita dell’obbligatorio contributo di solidarietà, sulla reazione soddisfatta del segretario del Pd sul treno che lo sta portando in giro per l’Italia quando ha visto e letto la prima pagina del Fatto Quotidiano.

Essere riuscito a “dimezzare” il governatore uscente e rientrante della Banca d’Italia, accusato con una mozione parlamentare approvata con 231 voti contro 97 di non avere fatto vigilare abbastanza sugli istituti di credito dissanguati dai loro incauti amministratori, e subirne la conferma con senso di responsabilità, spettando la decisione ad altri più in alto di lui, a Palazzo Chigi e al Quirinale, è stato ed è un capolavoro davvero per Renzi. Che ha potuto così sottrarsi al piattino, preparatogli a Montecitorio, di una campagna elettorale che avrebbe permesso ai grillini , promotori di un’altra mozione, di attribuire anche, anzi soprattutto a lui, segretario del partito di maggioranza, la responsabilità politica della conferma di Visco.

Il Corriere della Sera ha giurato e garantito in un titolo, anch’esso in prima pagina, che anche il secondo mandato del governatore uscente della Banca d’Italia “durerà sei anni”, cioè altri sei anni, per un totale di dodici. Che farebbero di Visco un governatore quasi a vita, come avveniva sino al 2005, quando la sfortunata conclusione del mandato di Antonio Fazio, incorso in guai giudiziari, indusse il legislatore a ridurne la durata per i successori.

Il Corriere ha insomma scommesso sulla sopravvivenza del secondo mandato di Visco alle difficoltà che lo attendono: a cominciare dalle sue deposizioni davanti alla commissione d’inchiesta parlamentare sulle banche per finire con le valutazioni degli inquirenti. I quali, se non faranno in tempo a concludere il loro lavoro in questa ormai declinante legislatura, saranno prevedibilmente sostituiti da altri nella prossima, se il Parlamento rinnovato  non rinuncerà ad occuparsene.

Il fatto -al minuscolo- è che sul povero Visco sono stati un po’ troppi a scommettere in questi giorni: Renzi su una sua rinuncia alla conferma per non restare in Paradiso, come si dice, a dispetto dei santi, e almeno una parte degli avversari di Renzi sulla capacità del governatore di superare le rapide delle inchieste parlamentari e d’altro tipo sui dissesti bancari che molto difficilmente possono essere avvenuti senza un difetto di vigilanza.

A quanti -e sono stati tanti- sono insorti contro il segretario del Pd in nome dell’autonomia della Banca d’Italia, che lui avrebbe cercato di manomettere impicciandosene, vorrei ricordare che in nome dell’autonomia della magistratura si sono compiute, e purtroppo anche tollerate molte ingiustizie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: