Notizie, voci e spifferi dal fronte mobile del Quirinale

Dalla prima pagina del manifesto

Tra le notizie o gli spifferi dal Fronte del Quirinale si distinguono oggi le poche righe di prima pagina del manifesto in cui, pur riferendo in verità da Palazzo Chigi, si assicura che “nessuno sa se Draghi pensi davvero alla corsa al Colle ma quasi tutti sono convinti di sì. Di sicuro -continua lo spiffero- lo spinge il suo cerchio, sia tecnico che politico. Quanto l’ipotesi sia considerata realistica e temibile lo dimostra il fuoco di sbarramento preventivo che s è levato da un po’ di giorni”.

Titolo del Foglio

A questo fuoco di sbarramento i pur amici del Foglio – che hanno in qualche modo avviato la campagna per Draghi al Quirinale preferendo i sette anni certi del Colle ai due ancora a Palazzo Chigi, che sono poi poco più di un anno, e chissà poi-  hanno aggiunto quello in verità silenzioso di Beppe Grillo, convinto pure lui che “Draghi debba portare a termine il lavoro che sta facendo, e bene, fino al 2023”. Per fortuna la “regolarità” dei contatti di Draghi con Grillo sarebbe maggiore di quella con  Giuseppe Conte, un po’ ondivago anche in questo.

Ma è inutile cercare conferma di questi spifferi -anch’essi- sul blog personale del garante del MoVimento 5 Stelle perché vi dominano altri argomenti e timori, in una visione peraltro ironicamente fiduciosa  come quella  della vignetta in cui il “papino” tranquillizza il figliolo preoccupato della casa allagata. L’acqua è ancora bassa  potendosi vedere ancora un po’ di televisore, un quadro appeso a una parete. Ma soprattutto si respira ancora senza l’attrezzatura del sommozzatore.

La vignetta del blog di Beppe Grillo
Titolo del Giornale
Berlusconi al Giornale

Tracce invece della preoccupazione che Draghi per imprudenza sua o di qualche cattivo consigliere si lasci distrarre dal prezioso lavoro di governo si trovano, laconiche e forti, in un’intervista di Silvio Berlusconi al direttore del Giornale di famiglia raccolta dal direttore in persona Augusto Minzolini. Al quale, desideroso giustamente di sapere, dopo le tante e solite note stonate che escono dall’orchestra del centrodestra, se sia “ancora convinto, che la politica debba garantire le condizioni affinchè il governo Draghi prosegua fino alla scadenza naturale della legislatura del 2023”. Berlusconi ha risposto: “Sempre di più”. Neppure Tacito sarebbe stato così preciso e breve.

L’unica divagazione che si è permessa l’ex presidente del Consiglio è sulla materia già altre volte trattata da Minzolini di una sua candidatura, pur non evocata esplicitamente, più sottintesa che emersa, come di qualcosa di terapeutico, funzionale ad una pacificazione nazionale dopo gli anni di guerre d’ogni tipo nella cosiddetta seconda Repubblica.

Berlusconi al Giornale

In pratica, pur fingendo di non parlare direttamente di sé e tanto meno degli avversari che  hanno già mobilitato contro una sua candidatura tutto il materiale giudiziario e paragiudiziario possibile, facendone un mezzo latitante a piede libero e luccicante, Berlusconi è paragonato al presidente uscente della Repubblica e ai predecessori Einaudi, Saragat e Pertini, sapientemente selezionati come personalità liberatesi della loro appartenenza politica con l’elezione a capo dello Stato: diversamente da quanto accaduto -si dovrebbe intendere, salvo equivoci, da Enrico De Nicola, Giovanni Gronchi, Giovanni Leone, Francesco Cossiga, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano.   Sei sospetti, a dir poco, contro quattro insospettabili nella galleria quirinalizia dell’ex presidente del Consiglio.

Ripreso da http://www.startmag.ut

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: