La rivincita di Sergio Marchionne sulla sinistra anche nel commiato dalla vita

            Dal Pd, che rimane il principale partito della sinistra italiana, pur sceso nei sondaggi Ipsos freschi di stampa al 17 per cento, perdendo due punti rispetto alle elezioni politiche di marzo, si sono levate due sole voci per difendere quella che è ormai solo la memoria di Sergio Marchionne, in coma “irreversibile” a Zurigo mentre scrivo. E già sostituito al vertice della FCA, cioè l’ex Fiat da lui salvata e resa più forte e mondiale.

            Le due sole o ascoltate voci levatesi dal Pd in difesa di Marchionne sono state quelle solite, sarei tentato di dire, di Matteo Renzi e di Paolo Gentiloni, non a caso ex e non più presidenti del Consiglio. Renzi, che del Pd è stato anche segretario, sempre quindi al passato, ha detto dei critici e perduranti avversari di Marchionne, pensando forse un po’ anche a se stesso, che nutrono “l’odio ideologico di chi detesta le persone di talento”.

            Paradossalmente anche nel suo drammatico commiato dalla vita, sostituito in verità al vertice dell’azienda con inelegante, quasi disumana e sicuramente anticristiana tempestività da chi non crede evidentemente nei miracoli, Marchionne ha messo a nudo i limiti di una sinistra prevalentemente arcaica. Che non ha voluto e saputo rendergli neppure l’onore delle armi.

            Di questa sinistra arcaica porta la barba il segretario ex reggente ma sempre provvisorio del Pd Maurizio Martina, di quasi quarant’anni mal portati con quella sofferenza che ha deciso masochisticamente di rendere ancora più evidente rinunciando al pennello e al rasoio. La vignetta appena dedicatagli sul Corriere della Sera da Emilio Giannelli, con la concisione di un’editorialista armato solo di matita, è tanto impietosa quanto meritata.  Marchionne ne sorriderebbe, se potesse.

  

 

    

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: